Impresa Rusconi
Impresa Rusconi
FAQ: le domande dei nostri clienti

Il parco è condominiale, quindi riservato agli abitanti di nòvAmpère.

Il primo piano di nòvAmpère e molto alto e offre quindi una maggiore sicurezza contro la possibile intrusione di malintenzionati: il livello del pavimento finito – l’estradosso - varia in funzione all’andamento del marciapiede dai 5 ai i 5,80 metri e quello dei parapetti dei balconi e delle finestre dai 6,10 ai 6,90. La presenza 24/7 del portinaio – che attraverso il sistema di CCTV potrà sorvegliare il fabbricato e dare l'allarme in caso se ne presenti la necessità – è un’ulteriore garanzia di sicurezza. Inoltre le finestre del primo piano saranno protette da griglie che renderanno ancora più sicuri gli appartamenti.

Le tapparelle blindate poste al primo piano sono un nuovo prodotto in grado di coniugare in maniera comoda ed efficace due serramenti in uno: grate per la sicurezza che preservano illuminazione ed areazione, e tapparelle blindate per la massima protezione. Per scegliere la configurazione desiderata, volta per volta, sarà sufficiente selezionare la modalità in cui si desidera usare la griglia.

La facciata principale dista circa 9 metri dal muro di divisione e circa 13,50 dal fabbricato di via Ampere 58 e 16,50 dallo spigolo del condominio di via Poggi 29

No, il box è a parte, per dare libertà di scelta ai nostri clienti che possono così “costruire” l’acquisto immobiliare in base alle proprie esigenze.

I servizi condominiali sono stati pensati per ridurre al minimo le necessità e le spese di gestione, che di fatto si limiteranno alla pulizia e al riscaldamento degli ambienti. A occuparsene sarà l’amministratore di condominio tramite suoi incaricati, tra i quali ci sarà naturalmente il portinaio, seguendo il regolamento che ne normerà la gestione.

Il posto lavaggio auto condominiale sarà ad utilizzo libero, previa prenotazione nell’apposito registro che verrà aggiornato dal portinaio.

Si trova a fianco del vano scale al piano -1.

Il WPC - Wood Plastic Composite o legno composito - è un materiale artificiale composto per il 60% da fibre naturali di legno polverizzato e per il 40% da una resina speciale di polimeri e additivi. I pannelli e i listoni in WPC sono del tutto simili a quelli di legno naturale e uniscono al lato estetico il vantaggio pratico, perché sono resistenti come una resina plastica, destinata a durare nel tempo e senza necessità di manutenzione.

Il raffrescamento di nòvAmpère viene garantito da un sistema radiante a soffitto alimentato da acqua refrigerata prodotta da pompe di calore geotermiche. L'acqua refrigerata circola nei pannelli radianti e garantisce il controllo della temperatura ambiente; parallelamente l’azione del sistema di ventilazione meccanica e di controllo dell’umidità garantiscono un perfetto confort termo igrometrico, annullando la sensazione di "aria fredda" tipica dei sistemi di condizionamento classici. Chi desidera ricreare l’“effetto freddo” dell'aria condizionata può attivare l'abbattimento della temperatura dell'aria della ventilazione meccanica, raffreddando e deumidificando sensibilmente l'aria immessa in ambiente e di conseguenza l’appartamento.


Impresa Rusconi

La ventilazione meccanica estrae l'aria esausta (satura di umidità, anidride carbonica, agenti inquinanti, batteri, ecc.) dall'appartamento, la espelle in copertura del fabbricato attraverso uno scambiatore di calore e la sostituisce con aria di rinnovo, garantendo così la corretta areazione a tutti gli ambienti della casa e rendendoli più salutari e confortevoli. L’aria di rinnovo viene infatti presa dall’esterno e immessa nell’ambiente filtrata, raffrescata in estate e riscaldata in inverno grazie all’energia termica recuperata attraverso lo scambiatore di calore.

Le pompe di calore sono macchine molto sofisticate che scambiano energia termica con elementi naturali quali aria, acqua e terra. Nello specifico nòvAmpère è dotata di pompe di calore geotermiche acqua/acqua, che scambiano energia termica con l'acqua che viene prelevata e resa nella Falda della città di Milano attraverso un sistema di pozzi. In linea di principio in regime di riscaldamento e di produzione di acqua calda sanitaria la pompa di calore preleva calore dall'acqua di falda, restituendola a una temperatura leggermente inferiore, mentre in regime di raffrescamento il sistema cederà calore alla falda e l'acqua prelevata verrà restituita a una temperatura leggermente superiore.

Si trovano sul Lato Nord, al piano -1, tra la scala 6 e la scala 7.

I pannelli solari sul tetto sono pannelli fotovoltaici e producono energia elettrica. Sono dimensionati per produrre circa 70.000 kwh/anno con una potenza di picco installata di circa 70kW. L'impianto fotovoltaico sarà collegato all'impianto condominiale e tutta l'energia elettrica prodotta sarà quindi a servizio delle utenze condominiali, quali ad esempio la centrale termofrigorifera. In particolare in estate, quando crescono contemporaneamente la produzione di energia (generatore) e la richiesta di freddo (carico elettrico, pompa di calore), si crea un’ottima gestione dello scambio energetico, garantendo così un risparmio economico e il rispetto dell’ambiente.
Il fabbricato sarà naturalmente allacciato anche alla rete pubblica per poter prendere energia elettrica qualora quella prodotta dai pannelli fotovoltaici non sia sufficiente a coprire il fabbisogno oppure cederla senza sprecarla nel caso si crei un eventuale surplus. Il condominio pagherà all'ente erogatore di energia solo la differenza tra quella assorbita dalla rete e quella immessa, secondo lo schema previsto dal contratto denominato "Scambio sul posto".

I pannelli radianti a soffitto sono l'ultima frontiera dell'efficienza energetica: lavorano infatti per irraggiamento, coinvolgendo nella trasmissione dell'energia termica non solo il plafone ma anche le pareti e tutte queste superfici contribuiscono quindi al riscaldamento e al raffrescamento degli ambienti. Inoltre, a differenza del pavimento, il soffitto non è coperto dal pavimento – il legno ad esempio è un ottimo isolante – o da mobili e tappeti, che diminuiscono sensibilmente la superficie di scambio termico.
L’efficienza energetica è data anche dall’isolamento termico di nòvAmpère che garantisce un’elevata protezione dagli agenti atmosferici. Anche negli inverni più freddi l’utilizzo del riscaldamento sarà molto limitato: saranno quelli che tecnicamente vengono chiamati “apporti gratuiti” (la presenza di persone, le attività della vita quotidiana – cucinare, guardare la televisione, i raggi di sole che filtrano dalle finestre, ecc.) a creare buona parte dell'energia necessaria per scaldare gli ambienti.
L’efficienza dei pannelli radianti farà la vera differenza soprattutto d’estate, quando grazie al sistema di raffrescamento la casa manterrà una temperatura confortevole senza l’utilizzo dell’aria condizionata.


Impresa Rusconi

Si, perché si tratta di ristrutturazione edilizia ai sensi dell'art. 3 comma 1 lett d) del DPR n. 380/2001. Si consiglia di consultare il proprio fiscalista in merito.

Sì, si applica anche ai soli box, nella misura prevista per l'anno in corso e sino alla concorrenza degli importi massimi di detraibilità.

Per gli interventi di ristrutturazione edilizia che prevedono la cessione delle unità immobiliari dal promotore al cliente (persona fisica) la quota sulla quale calcolare la detraibilità prevista per l'anno è definita nel 25% del valore di acquisto (appartamento+box), sempre rispettando il massimale previsto per l'anno (rif art. 16bis DPR 917/86). Consigliamo comunque di consultare il proprio fiscalista per ottenere una valutazione specifica.

tagli appartamenti

Innovazione su misura

Bilocali
Trilocali
Quadrilocali
Vedi tutti

Info Point e Visite
Impresa Rusconi

da Martedì a Sabato
10:30 - 19:00

Prenota una visita, contatta Ermanno Zoboli ›